Il tuo Carrello è vuoto!

Immaginiamo un mondo migliore e più verde

 

"La soluzione
più sostenibile
per l’ambiente
che ci circonda"
 



I manufatti prefabbricati della Coprem sono la soluzione più sostenibile per l’ambiente che ci circonda, e i clienti sono confidenti che con i nostri prodotti stanno facendo un investimento a lungo termine per un mondo migliore e più verde, per la nostra storica attenzione ai temi ambientali e all'impatto che le attività produttive esercitano sull'habitat e sul territorio: è per questo che abbiamo sviluppato prodotti e tecnologie produttive con livelli di attenzione spesso superiori a quelli imposti dalle attuali normative.

La nostra politica ambientale si ispira a:
  • ricerca continua del contenimento dei consumi (acqua, gasoli, energia elettrica);

  • eliminazione o sostituzione dei prodotti più inquinanti nell’ambito del ciclo produttivo;

  • utilizzo di prodotti di riciclo per ridurre l’impiego di materie prime naturali;

  • rispetto scrupoloso della legislazione vigente e superamento volontario delle prescrizioni quando tecnicamente possibile;

  • controllo degli indicatori ambientali più significativi relativi all'attività produttiva e ricerca del continuo miglioramento degli stessi;

  • coinvolgimento partecipe di tutto il personale con formazione specifica delle funzioni coinvolte nelle attività che possono avere un impatto ambientale;

  • sensibilizzazione sulle tematiche della qualità e dell'ambiente di tutti i soggetti (fornitori, clienti, ecc.) che ruotano attorno all'attività dell'azienda.

Coprem ha sviluppato una nuova generazione di prodotti prefabbricati caratterizzati da speciali tecniche di rivestimento della superficie interna del calcestruzzo in grado di garantire una durabilità superiore a tutti gli standard prescritti dalle norme ambientali vigenti.

Si tratta degli Scatolari CPL, dei Tubi CPL e dei Pozzetti CPL, caratterizzati dalla protezione interna della superficie del calcestruzzo per mezzo di un liner di polietilene ad alta densità (HDPE T-Grip) in grado di impedire ogni fuoriuscita del liquido trasportato in seguito alla corrosione per gli attacchi aggressivi delle sostanze convogliate e di contrastare qualsiasi infiltrazione verso l’interno per azione dei contaminanti presenti al contorno, garantendo una durata di vita del prodotto di oltre 100 anni.

Compatibilmente con le esigenze del mercato e con gli sviluppi tecnologici, vogliamo che i nostri prodotti siano il più possibile compatibili con l'ambiente, partendo dalle materie prime e dalla progettazione che riveste un ruolo fondamentale per tenere sotto controllo e limitare l’impatto ambientale legato appunto alla produzione, alla messa in opera e alla vita dei prodotti stessi.

Coprem ha previsto di controllare il proprio ciclo produttivo in modo da limitare gli impatti sull'ambiente.

Aria
Per contenere al massimo le emissioni di polveri in atmosfera, abbiamo dotato di appositi filtri omologati secondo le indicazioni dalla Regione Lombardia tutti i punti convogliati di immissione e provvediamo sistematicamente ad operare rilevamenti e attività di manutenzione per garantire nel tempo la funzionalità degli stessi.


Rifiuti
Buona parte dei rifiuti generati nel ciclo di produzione vengono reimpiegati, come per esempio l’acqua di riciclo della produzione del cls e i relativi scarti che sono ritrattati con un sofisticato impianto che permette il recupero di un inerte lavato e rigenerato.
Per gli scarti del liner di polietilene si è provveduto a un accordo con una società qualificata in grado di rigenerare il prodotto per impieghi alternativi.


Aggregati
Gli aggregati necessari al confezionamento del conglomerato cementizio, così come i cementi, gli additivi e le aggiunte sono approvvigionati, compatibilmente con le loro specifiche caratteristiche, privilegiando i produttori limitrofi per garantire il minor inquinamento possibile da parte dei vettori. Inoltre vengono studiate specifiche ricette di mix design che prevedono entro i margini consentiti dalla legge l’utilizzo di materie prime di riciclo.


Acqua
Coprem ha adottato un sistema di vasche di accumulo e di trattamento delle acque di lavaggio dell’impianto di produzione e delle betoniere in grado di operare il totale recupero delle stesse con il reimpiego nel ciclo produttivo, diminuendo di fatto il fabbisogno di emungimento del pozzo artesiano e dell’acquedotto pubblico.


Grazie a questa sensibilità Coprem, nel suo processo evolutivo di miglioramento continuo, dopo aver proceduto all’istituzione e alla certificazione dei sistemi di controllo della produzione per conglomerati cementizi (FPC calcestruzzo), per elementi prefabbricati scatolari in cls (UNI EN 14844), per elementi tubolari in cls (UNI EN 1916), per elementi pozzetti in cls (UNI EN 1917), ha previsto l’implementazione di un Sistema di Gestione Ambientale integrato qualità - ambiente – sicurezza che ha trovato di recente un riscontro certificativo nelle prime due sezioni (UNI EN ISO 9001 e UNI EN ISO 14001) da parte di Apave Certification Italia.

Secondo il punto 2.4.2.2 “Elementi prefabbricati in calcestruzzo” pubblicato nel nuovo DM 11 ottobre 2017, con la revisione dei CAM Edilizia (Criteri Ambientali Minimi per l’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici), Coprem è in grado di produrre i propri scatolari e tubi utilizzando almento il 5% in peso di materie riciclate, provenienti da fornitori di primaria importanza e certificate secondo le normative vigenti per l’impiego nel calcestruzzo.

Consapevole delle evoluzioni alle quali dovrà necessariamente andare incontro nel prossimo futuro il comparto delle costruzioni, come per esempio lo sviluppo di schemi di certificazione LEED – ITACA per la disciplina delle prestazioni ambientali ed energetiche delle strutture, Coprem vuole continuare il suo cammino puntando per il prossimo futuro all’istituzione di un sistema di certificazione EPD (Environmental Product Declaration) per i propri elementi prefabbricati.

La certificazione EPD è regolata dalla norma ISO 14025 e si basa sullo studio del ciclo di vita del prodotto (LCA Life Cycle Assessment) e ha come scopo quello di sensibilizzare e indirizzare il cliente verso l’acquisto di prodotti in grado di generare minor impatto ambientale e garantire maggiore durabilità.

Tutti i prodotti Coprem sono riciclabili al 100%: al termine del ciclo di vita utile, la demolizione restituisce prodotti che possono immediatamente rientrare nei cicli produttivi come materie prime. Anche nei manufatti rivestiti con liner HDPE T-Grip, il polietilene può essere interamente riciclato.

Back to top