Il tuo Carrello è vuoto!

UN SOTTOPASSO FERROVIARIO GETTATO IN OPERA TUTTO DA RIFARE A FANO (PU)


Il sottopasso prefabbricato della Coprem sostituisce in poche ore quello gettato in opera che dopo pochi mesi presentava gravi fessurazioni nel calcestruzzo.

 

Il sottopasso Ponte Sasso a Fano in provincia di Pesaro e Urbino nelle Marche attraversa perpendicolarmente la linea ferroviaria Bologna-Lecce, in corrispondenza della progressiva km 166+038, collegando il parcheggio pubblico presente con il lato mare della ferrovia stessa.
Sul lato monte, ci sono le due rampe di accesso costruite in cemento armato e con le previste pendenze e soste per la fruizione da parte dei portatori di handicap.

Sul lato mare, per ridurre l'ingombro complessivo, le rampe sono tre sempre in cemento armato e sempre con le previste pendenze e soste per la fruizione da parte dei portatori di handicap.

Nonostante che prima dell'inaugurazione l'opera fosse stata collaudata con tutte le verifiche del caso, il sottopasso costruito gettato in opera ha presentato già dopo pochi mesi dall'entrata in funzione gravi problemi di fessurazioni nel calcestruzzo.

 

Il fenomeno delle fessurazioni del calcestruzzo, imprevedibile al momento della costruzione, è stato tempestivamente indagato dagli specialisti del comune, della ditta costruttrice e delle Ferrovie, con svariati esami specifici attraverso ultrasuoni e altre procedure, che hanno indicato come colpevole della incresciosa situazione la presenza di sali negli inerti.

I risultati hanno portato alla decisione di un intervento correttivo definitivo e urgente per permettere alla cittadinanza di continuare ad utilizzare l'opera senza pericoli: un nuovo sottopasso realizzato con gli scatolari prefabbricati della Coprem, in grado di garantire per i suoi prodotti il ciclo di produzione e di installazione completamente controllati, proprio per evitare i problemi riscontrati con il gettato in opera.

 


Gli scatolari Coprem CPL 2,00 x 2.75 x 1,50 m. posati a filo tra i due muri verticali del vecchio sottopasso


Struttura di sostegno per mantenere attivi i binari


Tensionamento dei trefoli per garantire la monoliticità della struttura

 


Collegamento del sottopasso alla rampa di accesso


I tecnici della Coprem Servizi durante la saldatura a estrusione dei giunti


Il sottopasso ferroviario visto dall'interno: come da richiesta della committenza, per la protezione della struttura si è utilizzato un liner HDPE T-Grip di colore grigio


Schema del sottopasso oggetto dell'intervento e progetto della Coprem


Progetto esecutivo


Inaugurazione del primo sottopasso ciclo pedonale gettato in opera che è stato atteso da più di 40 anni dai residenti

> CONTATTA SUBITO IL NOSTRO UFFICIO TECNICO
Compila il modulo ed inviaci una richiesta sul prodotto
* Azienda:
* Nome e Cognome:
* E-mail:
* Telefono:
* Domanda:
* Inserisci il codice di sicurezza:
Acconsento
Invia la domanda

Back to top